Dove dormire in Veneto

Una guida su dove dormire in Veneto basandosi sui migliori luoghi: dalle montagne ai laghi, dalle città d'arte al litorale adriatico, passando per i borghi.
Cerca Hotel, B&B e Case vacanze
Offriamo le migliori tariffe Se trovi a meno rimborsiamo la differenza.
Cancellazione gratuita La maggior parte delle strutture permette di cancellare senza penali.
Assistenza telefonica h24 in italiano Per qualsiasi problema con la struttura ci pensa Booking.com.

Il Veneto è la regione italiana più visitata, con quasi 70 milioni di presenze l’anno in costante aumento. Basterebbe questo dato per descriverla, ma se non bastasse è sufficiente menzionare alcune delle sue principali mete turistiche come Venezia, Cortina d’Ampezzo, le Dolomiti, Jesolo e il suo litorale, Asiago e il suo altopiano e molto altro ancora.

Una vacanza in Veneto può avere molte sfaccettature: potreste volervi concentrare soltanto sulle città d’arte, addirittura soltanto su Venezia, oppure rilassarvi sulle spiagge del mar Adriatico facento base a Jesolo, Caorle, Cavallino Treporti o Bibione. Gli amanti delle vacanze attive troveranno la loro dimensione ideale sulle Dolomiti del Bellunese, mentre sempre molto apprezzato è il lago di Garda, con i suoi panorami magnifici. Non dimentichiamoci in fine del parco del Delta del Po, un ambiente umido davvero unico e incontaminato, dove la natura la fa da padrone.

Ecco quindi le migliori zone dove dormire in Veneto, dividendo la regione in aree tematiche, per ogni tipo di vacanza.

Venezia e le altre città d’arte

La città più importante del Veneto è senza dubbio Venezia. Città unica, costruita sulla laguna, testimonianza di un passato fiorente e oggi una delle mete più visitate al mondo, tappa obbligata di tutti i tour dell’Italia. Il fascino di Venezia è fuori scala, basta mettere piede in città la prima volta per innamorarsene, camminando tra calli e ponti, ammirando gondole e vaporetti che sfrecciano sull’acqua, e lasciandosi ammaliare dalle facciate dei palazzi storici. Piazza San Marco, il ponte di Rialto, l’Arsenale, il Casinò, sono soltanto alcuni dei simboli della città. Per dormire a Venezia potrete sfruttare la pressochè infinita – ma costosa – offerta alberghiera della città, oppure spostarvi poco fuori, a Mestre, dove si trovano strutture più moderne e più economiche, ovviamente al prezzo di dover raggiungere il centro di Venezia in treno o in bus.

Messa da parte Venezia, anche le altre città del Veneto sono molto interessanti dal punto di vista turistico e del patrimonio storico-culturale che conservano al loro interno. Iniziamo da Padova, sede di una prestigiosa università. Qui vale la pena visitare l’enorme piazza del Prato della Valle, la Cappella degli Scrovegni con gli affreschi di Giotto e la zona del centro storico, con piazza delle Erbe, il palazzo della Ragione e il Duomo. Dormire a Padova è comodo anche per raggiungere Venezia in giornata, dato che le due città distano meno di mezz’ora di auto.
A breve distanza da Padova sorge infine la zona delle Terme Euganee, in particolare la celebre località termale di Abano Terme.

Durante una visita del Veneto non lasciatevi scappare Verona, la città degli innamorati per eccellenza. Il cuore pulsante è la centralissima piazza Bra, dove si trova anche la famosa Arena di Verona, anfiteatro romano per forma e dimensioni simile al Colosseo, oggi usato principalmente per concerti, eventi, rappresentazioni teatrali e manifestazioni all’aperto. A Verona visitate anche il balcone di Giulietta, idealizzato da Shakespeare, un luogo perfetto per scattare romantiche foto di coppia, e non perdetevi il ponte Scaligero e piazza delle Erbe, una delle piazze più belle d’Italia, con eleganti edifici che vi si affacciano.

Spostiamoci verso l’interno: una città veneta da non sottovalutare è Vicenza, la città del Palladio. Iniziate da piazza dei Signori, dove si può ammirare la basilica Palladiana, e proseguite lungo l’elegante corso Andrea Palladio. Da qui visitate tutti i palazzi e gli edifici progettati dal famoso architetto, come il palazzo Breganze in piazza Castello, villa La Rotonda, il palazzo Thiene Bonin Longare e la cattedrale di Santa Maria Annunziata. Vicenza è comoda per dormire in Veneto, dato che l’offerta alberghiera è molto ampia, e allo stesso tempo si trova a metà strada tra Verona e Padova.

Merita anche Treviso, con un bel centro storico che ruota attorno a Piazza dei Signori, e ottimamente connessa alla rete stradale e autostradale della regione: un ottima base dove dormire, visto che da qui si ha la possibilità di visitare la zona est del Veneto senza nessuna difficoltà. Le altre due città capoluogo di provincia del Veneto sono Belluno e Rovigo: entrambe non troppo turistiche, ma comunque un’ottima base dove dormire, per visitare rispettivamente due tra le attrazioni principali della regione, ossia la zona montuosa delle dolomiti bellunesi a nord e la zona paludosa e costiera del delta del Po a sud.

La montagna veneta: le Dolomiti bellunesi e l’Altopiano di Asiago

E’ in provincia di Belluno che si concentrano le montagne del Veneto. Siamo nel cuore delle Dolomiti, in una zona patrimonio dell’umanità UNESCO che richiama ogni anno milioni di turisti provenienti da tutto il mondo, che si spingono fin qui per ammirare meraviglie naturali come le Tre Cime di Lavaredo o il lago di Misurina. Per dormire in quest’area delle Dolomiti la meta più esclusiva è sicuramente Cortina d’Ampezzo, splendida d’estate e d’inverno, ma certamente non per tutte le tasche.

Per chi dà un occhio al budget vale la pena prendere in considerazione le località del Cadore, come Pieve di Cadore, San Vito di Cadore o soprattutto Auronzo di Cadore, oppure la zona confinante con il Trentino-Alto Adige: Arabba è una località ai margini del Piz Boè, situata lungo il celebre giro dei Quattro Passi attorno al massiccio del Sella, un posto splendido sia d’estate per escursioni e passeggiate, che d’inverno per entusiasmanti discese sulle piste da sci. Arabba è una buona base dove dormire poichè è da qui che si sale al Passo Pordoi, sulla cui vetta si trova il monumento a Fausto Coppi, a testimonianza del fatto che la zona è spesso arrivo di tappa del Giro d’Italia. Dal Pordoi parte la funivia Sass Pordoi, che conduce fino in quota.

A proposito di sci, in Veneto segnaliamo anche il piccolo ma ben attrezzato comprensorio del Pian Falzarego e delle Cinque Torri, adatto alle famiglie. Qui si ha una vista spettacolare sull’omonimo massiccio, composto da 5 vette meta di escursioni e arrampicate.

L’altra zona di montagna del Veneto è l’altopiano dei Sette Comuni, noto anche come Altopiano di Asiago. Parte delle Prealpi vicentine e condiviso con la provincia di Trento, comprende i comuni di Asiago, Lusiana Conco, Enego, Roana, Rotzo, Gallio e Foza, tutti in provincia di Vicenza. Particolarità unica del territorio è che per il 90% è di proprietà collettiva, ossia degli antichi abitanti, iscritti in un’anagrafe specifica.

L’Altopiano di Asiago comprende una serie di rilievi con altitudini maggiori di 2000 metri, tra cui i più alti sono la Cima Dodici, il Monte Trentin e la Cima Portule. Nonostante le altezze non eccessive, sia dei monti che delle località abitate, la zona è una delle più fredde delle Alpi per via del suo miroclima. Tuttavia questo non spaventa i vacanzieri, soprattutto d’estate, grazie al clima salubre e alla bellezza naturale dei luoghi. Per dormire sull’altopiano dei Sette Comuni, la località migliore da scegliere è Asiago, che è anche la più estesa, la più popolata e la più ricca di hotel e posti letto.

I borghi più belli del Veneto

Sono dieci i borghi del Veneto parte del club dei borghi più belli d’Italia. Tra questi vale la pena menzionare Asolo, nota come “la città dai cento orizzonti”, nome che le diede Giosuè Carducci, il cui simbolo è la rocca, costruita sulla vetta del monte Ricco, che domina il profilo del borgo.

A pochi chilometri da Treviso si trova Portobuffolè, con la bella Piazza Beccaro che ne rappresenta il cuore pulsante. Qui potete visitare la casa-museo di Gaia da Camino, la loggia comunale e il Duomo, ex sinagoga ebraica. Sempre in provincia di Treviso, immerso in un panorama collinare, si trova il piccolo borgo di Follina, mentre molto belli sono anche Arquà Petrarca, nel cuore dei colli Euganei in provincia di Padova, e San Giorgio di Valpolicella, a pochi passi dal lago di Garda.

Sempre vicino al lago di Garda menzioniamo l’idilliaco Borghetto di Valeggio sul Mincio, con le sue piccole viuzze pedonali e gli splendidi mulini sull’acqua. Dormire a Borghetto di Valeggio permette di estraniarsi dal tempo e dallo spazio, e vivere una vacanza in totale relax restando comunque a due passi dalla civiltà.

In provincia di Vicenza è molto interessante una visita a Marostica, nota come la città degli scacchi, poichè è qui che ogni due anni si tiene una partita a scacchi con personaggi viventi nella piazza cittadina, adibita a enorme scacchiera. Bandiera arancione del Touring Club, Marostica vale la pena di essere visitata anche per il suo bellissimo castello, diviso in castello Inferiore e castello Superiore, circondato da alte mura medievali.

A dieci minuti da Marostica si trova l’elegante Bassano del Grappa, non proprio un borgo dati i suoi oltre 40 mila abitanti, ma una cittadina viva e molto piacevole, luogo ideale dove dormire per visitare tutta la provincia di Vicenza, dato che si trova non troppo distante nè dal capoluogo nè dall’altopiano di Asiago. Il simbolo della città è il ponte degli Alpini, che attraversa il fiume Brenta, soggetto di un canto popolare degli Alpini.

Mare in Veneto

La costa veneta, interamente affacciata sulla parte nord del mar Adriatico, è contraddistinta da spiagge lunghe e sabbiose, e località di villeggiatura tra le più famose e popolate d’Italia, meta di turismo sia nazionale che internazionale. Da est a ovest troviamo Bibione, Caorle, Eraclea Mare, Lido di Jesolo e Cavallino Treporti. Sono tutte cittadine molto simili tra loro, votate ad un turismo di massa adatte sia per le famiglie che per i giovani in cerca di divertimento.

Trovare il posto giusto per dormire sul litorale veneto non è certo un problema, data l’enorme quantità di posti letto, soprattutto hotel a 3 e 4 stelle. Consigliamo di dormire a Lido di Jesolo data la sua centralità rispetto al litorale, in modo da trovarsi a breve distanza anche dalle altre località. Inoltre la cittadina è piuttosto grande, dotata di tutti i servizi e ovviamente della sua lunghissima spiaggia.

Scendendo verso sud, a poca distanza da Venezia si trova poi il famoso Lido, dove ogni anno si tiene il festival del Cinema, una sottile striscia di terra sospesa tra laguna e mare, che può rivelarsi anche una zona strategica per dormire a Venezia per alternare vita da spiaggia e visite culturali. Infine Chioggia, situata sull’estremità sud della laguna veneta, è un’ottima cittadina dove trascorrere una bella vacanza di mare, grazie all’ampia disponibilità di servizi e alla sua bella spiaggia sabbiosa di Sottomarina.

Vacanze al lago

A parte alcuni piccoli laghi dolomitici, l’unico grande lago del Veneto è il lago di Garda. Condiviso con Trentino e Lombardia, la sponda veneta del lago è quella orientale: qui si trovano alcune delle località più belle dell’area, come Peschiera del Garda sulla costa sud, e Lazise, Bardolino e Malcesine sulla costa est.

Scegliete di dormire a Peschiera del Garda per una maggiore comodità, dato che si trova a due passi dall’autostrada, e allo stesso tempo è vicino alla bellissima Sirmione, situata però in provincia di Brescia. Lazise invece è il comune dell’intero lago di Garda che conta più presenze. Qui l’offerta alberghiera è pressochè sterminata, e con oltre 3 milioni e mezzo di presenze l’anno il comune è il dodicesimo più visitato d’Italia.

Chi cerca una maggior tranquillità farà quindi bene a dirigersi verso nord, dove, rimanendo sulla sponda veneta del lago, si trovano Garda, Torri del Benaco, Castelletto e soprattutto Malcesine, con un delizioso centro storico. Da Malcesine parte anche la funivia girevole che conduce sulla vetta del monte Baldo, dove fare belle passeggiate d’estate e sciare d’inverno.

Alla scoperta del Delta del Po

Per chi è in cerca di una vacanza alternativa, il Veneto riserva una piacevole sorpresa: è il parco regionale del Delta del Po, un’enorme area umida che si snoda per decine e decine di chilometri, sia lungo la costa adriatica che nell’interno. Siamo nella provincia di Rovigo, a breve distanza dal confine con l’Emilia Romagna, in una zona che si estende per oltre 700 chilometri quadrati.

Qui è possibile ammirare oltre mille specie diverse di flora e 400 di fauna, tra mammiferi, rettili, pesci e anfibi. Ci sono anche 300 specie di uccelli, sia stanziali che migratori: ciò rende il Delta del Po la principale zona ornitologica italiana, e un vero e proprio paradiso per gli appassionati di bird watching. Per dormire vicino al Delta del Po consigliamo le località di Rosolina Mare, Porto Viro o Taglio di Po, oppure l’isola Albarella, nel bel mezzo della laguna.

Verifica disponibilità e tariffe

Utilizza il form seguente per verificare in tempo reale la disponibilità e i prezzi delle camere.

Cerca Hotel, B&B e Case vacanze
Offriamo le migliori tariffe Se trovi a meno rimborsiamo la differenza.
Cancellazione gratuita La maggior parte delle strutture permette di cancellare senza penali.
Assistenza telefonica h24 in italiano Per qualsiasi problema con la struttura ci pensa Booking.com.

Mappa

Approfondimenti

Dove dormire a Venezia

Dove dormire a Venezia

Che scegliate San Marco, Rialto, l'Arsenale o l'isola del Lido, dormire a Venezia è un'emozione unica, per vivere la sua laguna e il suo glorioso passato.
Dove dormire a Padova

Dove dormire a Padova

Padova è una rinomata città universitaria e al contempo una bella città d'arte. Tra le vie del centro si trovano molti hotel, appartamenti e B&B dove dormire.
Dove dormire sul Lago di Garda

Dove dormire sul Lago di Garda

Guida alle migliori località dove dormire sul Lago di Garda, sia sul versante lombardo che su quello veneto.
Dove dormire vicino alle Tre Cime di Lavaredo

Dove dormire vicino alle Tre Cime di Lavaredo

I migliori hotel e appartamenti per dormire vicino alle Tre Cime di Lavaredo, una meraviglia della natura a cavallo tra le province di Belluno e Bolzano.
Dove dormire a Verona

Dove dormire a Verona

I migliori hotel, B&B e appartamenti dove dormire a Verona, città veneta resa celebre da Shakespeare che qui ambientò la tragedia di Romeo e Giulietta.
Dove dormire a Jesolo

Dove dormire a Jesolo

Le migliori strutture dove dormire a Jesolo, lungo i suoi chilometri di spiaggia, stretta tra il mar Adriatico e la laguna di Venezia.
Dove dormire a Abano Terme

Dove dormire a Abano Terme

I migliori hotel, B&B e appartamenti dove dormire ad Abano Terme, famosa località termale del Veneto situata pochi chilometri a sud di Padova.
Dove dormire a Caorle

Dove dormire a Caorle

I migliori hotel e appartamenti dove dormire a Caorle, in Veneto, una delle località balneari più frequentate d'Italia e meta turistica internazionale.
Dove dormire a Chioggia

Dove dormire a Chioggia

Le migliori strutture dove dormire a Chioggia, all'estremità sud della laguna veneta, nel centro storico oppure sul mare vicino alla spiaggia di Sottomarina.
Dove dormire a Peschiera del Garda

Dove dormire a Peschiera del Garda

Una selezione di alloggi dove dormire a Peschiera del Garda, comune veneto affacciato sull'omonimo lago. I migliori Hotel, B&B, villaggi turistici e appartamenti.
Dove dormire a Malcesine

Dove dormire a Malcesine

Una selezione dei migliori alloggi dove dormire a Malcesine, località veneta sul Lago di Garda: Hotel con SPA, B&B e appartamenti.
Dove dormire a Bardolino

Dove dormire a Bardolino

Una selezione dei migliori alloggi dove dormire a Bardolino, comune veneto affacciato sul Lago di Garda: Hotel con SPA, B&B, villaggi turistici e appartamenti.
Dove dormire a Lazise

Dove dormire a Lazise

Consigli sui migliori hotel (anche con SPA inclusa), B&B e appartamenti a Lazise, comune Veneto affacciato sul Lago di Garda.
Dove dormire a Torri del Benaco

Dove dormire a Torri del Benaco

Consigli utili per dormire a Torri del Benaco, comune veneto sul Lago di Garda. I migliori Hotel con SPA, B&B, villaggi turistici e appartamenti a Torri del Benaco.
Dove dormire nel paese di Garda

Dove dormire nel paese di Garda

Consigli sui migliori hotel, B&B e appartamenti nel paese di Garda, in Lombardia, la località che dà il nome all'omonimo Lago.
Dove dormire a Auronzo di Cadore

Dove dormire a Auronzo di Cadore

Consigli per dormire a Auronzo di Cadore, comune veneto vicino alle 3 cime di Lavaredo e alle Dolomiti. Una selezione dei migliori Hotel, B&B e appartamenti.
Dove dormire a Misurina

Dove dormire a Misurina

Consigli per dormire a Misurina, il centro abitato più vicino alle Tre Cime di Lavaredo. Scopri la nostra selezione dei migliori hotel a Misurina.
Dove dormire a Cortina d’Ampezzo

Dove dormire a Cortina d’Ampezzo

Suggerimenti per dormire a Cortina d'Ampezzo, la regina delle Dolomiti. Scopri i nostri consigli sui migliori Hotel e appartamenti a Cortina d'Ampezzo.
Dove dormire a San Vito di Cadore

Dove dormire a San Vito di Cadore

Consigli per dormire a San Vito di Cadore, alternativa più abbordabile a Cortina d'Ampezzo. I migliori Hotel e appartamenti a San Vito di Cadore.
Dove dormire a Pieve di Cadore

Dove dormire a Pieve di Cadore

Consigli per dormire a Pieve di Cadore, comune veneto a 1 ora dalle 3 cime di Lavaredo. Una selezione dei migliori Hotel e appartamenti a Pieve di Cadore.
Dove dormire a Bibione

Dove dormire a Bibione

I migliori hotel dove dormire vicino alla spiaggia di Bibione, una delle mete balneari più frequentate del Veneto e d'Italia.
Dove dormire a Cavallino Treporti

Dove dormire a Cavallino Treporti

I migliori hotel e appartamenti dove dormire a Cavallino Treporti, che con la sua lunghissima spiaggia è la seconda località balneare più visitata d'Italia.